Primal Transformation Process


categoria: workshop tematici,


tematiche: esplorare le emozioni, liberarsi dai condizionamenti, riequilibrare energie,


Prenota/Chiedi info
dal
21 aprile 2020
(h 10:00)
al
30 aprile 2020
(h 16:30)
durata:
10 giorni
Weekend:
No
Il Primal Transformation Process ci invita a ritornare all’infanzia e a far emergere il dolore che abbiamo provato in quel tempo, che è ancora dentro di noi e ad esporre le illusioni riguardo la famiglia che abbiamo creato per sopravvivere o quelle accettate dai nostri genitori e mai messe in dubbio. È un processo intenso per persone coraggiose, che cercano la verità e che sono consapevoli di avere avuto un’infanzia dolorosa, le cui conseguenze hanno ancora un’influenza sulla vita attuale, perché vi sono ferite passate che chiedono di essere guarite. La nostra realtà emotiva è stata negata e condannata quando eravamo bambini e alle nostre emozioni non è stata permessa espressione; tutto è stato sepolto nell’inconscio e nel nostro corpo, quindi ora continua a influenzare la nostra vita. Il bambino negato continua a vivere dentro di noi e limita la nostra capacità di rispondere in maniera autentica, inibendo le nostre relazioni con altre persone. Usando differenti tecniche, come, ad esempio, meditazioni guidate, terapia Gestalt, pittura, bioenergetica, lavoro sul corpo, condivisioni, questo workshop ci permette di costruire un ponte che ci riporta all’infanzia. In questo modo vecchie emozioni bloccate vengono a galla e trasformate, creando quindi spazio per l’amore, la spontaneità, l’autenticità e una maggiore maturità. Nella prima parte (dura sei giorni ed è molto strutturata: avviene in isolamento ed è prevista una dieta), si porta luce sulle illusioni e si confrontano dolorose emozioni represse, ci si riappropria della rabbia per trasformarla in forza e potere. È un processo di separazione e individuazione. Il cammello diventa il leone. Nella seconda parte si trova lo spazio di accettazione del passato per fare in modo che quella carica energetica non abbia più presa su di noi. Impariamo a disidentificarci dalla Voce Parentale e diventiamo consapevoli prendendo responsabilità per il dolore creato ad altri. Solo quando ci connettiamo con il nostro cuore possiamo lasciare andare il passato e vivere nell’ORA con gioia e con amore. Il leone diventa il bambino innocente.Anche se diviso in due parti, questo è un unico workshop ed è necessario partecipare a tutto il processo.Prerequisiti: i partecipanti devono aver già esperienza in lavoro terapeutico di gruppo e devono aver precedentemente sperimentato le meditazioni attive di Osho.

Facilitatori


  • nel 1977 è andata a vivere e lavorare nella comune internazionale che stava rapidamente crescendo...

Corsi correlati